You are here: Autonomie Locali Enti Locali REGIONE. IN STAND-BY IL TAVOLO GOVERNO-SINDACATI. FP CGIL SICILIA SCRIVE AL GOVERNATORE CROCETTA. “DAL 15 MAGGIO SOLO RINVII. RILIEVI CORTE DEI CONTI DIMOSTRANO URGENZA DEL CONFRONTO”

REGIONE. IN STAND-BY IL TAVOLO GOVERNO-SINDACATI. FP CGIL SICILIA SCRIVE AL GOVERNATORE CROCETTA. “DAL 15 MAGGIO SOLO RINVII. RILIEVI CORTE DEI CONTI DIMOSTRANO URGENZA DEL CONFRONTO”

E-mail Stampa PDF

PALERMO, 1 LUGLIO 2013. Fp Cgil Sicilia ha inviato questo pomeriggio una lettera aperta al presidente della Regione, Rosario Crocetta, affinché riconvochi il tavolo governo- sindacati avviato a metà maggio e che avrebbe dovuto riunirsi dopo 15 giorni per discutere delle tante questioni sul tappeto, ad iniziare dalla stabilizzazione dei precari.

“Da quel giorno – scrivono il segretario generale Michele Palazzotto e Enzo Abbinanti della segreteria regionale - nonostante l’impegno a rivederci per definire l’intesa sui precari, abbiamo riscontrato solo altri due appuntamenti sistematicamente saltati sia il 17 che il 24 giugno con motivazioni non del tutto comprensibili e che, comunque, testimoniano una reale carenza di volontà politica a portare a compimento quanto promesso”.
Insomma, il tavolo governo – sindacati è in stand-by da oltre un mese e dagli uffici della presidenza “nonostante le nostre sollecitazioni”, si legge nella lettera di Fp Cgil, “non sono arrivate risposte”. I dirigenti di Fp Cgil Sicilia chiedono a Crocetta di “essere coerente con quanto promesso agli stessi lavoratori nella partecipatissima assemblea del 14 maggio a Palermo” e  sottolineano come i rilievi della Corte dei Conti “dimostrano che l’amministrazione pubblica siciliana necessita di un processo condiviso di riforma e riordino complessivo che non può più essere rinviato”.
In assenza di risposte, il sindacato annuncia che “tornerà dai lavoratori per decidere insieme le forme di lotta da mettere in atto”.