You are here: Sanità Sanità Privata 118 Comunicato Stampa

118 Comunicato Stampa

E-mail Stampa PDF
ambulanza


 

I SINDACATI CHIEDONO INCONTRO URGENTE A PRESIDENTE DELLA REGIONE E A PRESIDENTE COMMISSIONE SANITA' ARS: "NO A CONTRATTI DI SOLIDARIETA', PRONTI ALLO SCIOPERO"

PALERMO, 7 APRILE 2014. "No all'ennesimo tentativo i scaricare sui lavoratori con contratti di solidarietà il costo di scelte politiche miopi e di decisioni gestionali e aziendali errate". Lo scrivono Fp Cgil, Cisl Fp e Uil Fpl nella lettera inviata all'Assessore alla Sanità Lucia Borsellino, al governatore Rosario Crocetta e al presidente della Commissione Sanità all'Ars Pippo Di Giacomo per chiedere a tutti un incontro urgente "sul futuro lavorativo degli operatori del servizio". Le tre sigle confederali del pubblico impiego hanno già dichiarato questa mattina un nuovo "stato di agitazione" e annunciano di essere pronti anche "allo sciopero in assenza di risposte da parte del governo". "Vogliamo sapere al più presto - dicono i segretari Michele Palazzotto (Fp Cgil), Luigi Caracausi (Cisl Fp) e Enzo Tango (Uil Fpl) - cosa ne pensano presidente e assessore alla Sanità della proposta del Consiglio di gestione di avviare i contratti di solidarietà. Allo stesso tempo chiediamo di incontrare anche il presidente della Commissione Sanità dell'Ars, Di Giacomo, perché l'intera classe politica regionale si faccia carico del problema". I tre dirigenti sindacali chiedono: "l'immediata attuazione del piano industriale, il rispetto degli accordi stipulati, l'impegno del governo a bloccare qualsiasi ricorso a contratti di solidarietà, l'impegno delle aziende sanitarie socie a mantenere e stabilizzare le attività svolte in regime di convenzioni di servizio così come previsto in tutti gli atti di programmazione politica economica e finanziaria". "Sul 118 da anni - concludono Palazzotto, Caracausi e Tango -assistiamo alla politica degli annunci e dei proclami. E' ora di dire basta".