You are here: Funzioni Centrali Stato-Ministeri

Stato-Ministeri

Comunicato Fp-Cgil Cisl-Fp Uil-pa Fialp-Cisal. Inps, è tregua sui fondi per la produttività Cgil Cisl Uil Cisal: “Abbiamo difeso welfare e lavoratori, ma vigileremo”

E-mail Stampa PDF

fpcgil

Roma, 16 ottobre 2013
“Il salario delle lavoratrici e dei lavoratori dell'Inps, in base agli impegni assunti oggi dai vertici del Mef che hanno accolto la nostra delegazione, verrà per quest'anno tutelato. È un importante passo in avanti, tale da determinare l'interruzione della mobilitazione”. Questo il contenuto di una nota congiunta di Fp-Cgil, Cisl-Fp, Uil-Pa e Fialp-Cisal, che in mattinata, dopo settimane di mobilitazione in tutto il Paese, hanno effettuato un sit-in per scongiurare il rischio di una riduzione dei salari dei lavoratori e del livello dei servizi che l’Inps ha sinora garantito. Un livello di servizi mantenuto anche grazie al finanziamento di quei “progetti speciali” che la bocciatura da parte del Mef del piano di riduzione della spesa varato dall’Istituto aveva seriamente messo in discussione.
“Ci aspettiamo che gli impegni vengano mantenuti e seguiremo la vicenda nelle prossime settimane per darne puntuale informazione. Possiamo dare una prima rassicurazione ai lavoratori sul mantenimento del loro reddito e ai cittadini sulla tenuta dei servizi. Nonostante tutte le difficoltà e le carenze d'organico – conclude la nota delle quattro sigle sindacali – il peggio, almeno per il momento, sembra scongiurato”.

INPS. LAVORATORI SUL PIEDE DI GUERRA, MOBILITAZIONE NAZIONALE. A PALERMO SIT-IN DAVANTI LA SEDE REGIONALE INPS. FP CGIL SICILIA: “DA GOVERNO TAGLI INDISCRIMINATI. A RISCHIO SERVIZI ALL'UTENZA”.

E-mail Stampa PDF

 

PALERMO, 3 OTTOBRE 2013

 

COMUNICATO STAMPA

INPS. LAVORATORI SUL PIEDE DI GUERRA, DOMANI MOBILITAZIONE  NAZIONALE. A PALERMO SIT-IN DAVANTI LA SEDE REGIONALE INPS. FP CGIL SICILIA: “DA GOVERNO TAGLI INDISCRIMINATI. A RISCHIO SERVIZI ALL'UTENZA”.

 

POLIZIA PENITENZIARIA. FP CGIL SICILIA ELEGGE NUOVO ESECUTIVO. FRANCO SPANO' COORDINATORE DEL COMPARTO IN SICILIA.

E-mail Stampa PDF

PALERMO, 27 GIUGNO 2013. E’ stato eletto ieri a Enna il nuovo coordinatore regionale di Fp Cgil Polizia penitenziaria.

12 Novembre, Assemblea Regionale delle lavoratrici e dei lavoratori dell'INPS, dell’ex INPDAP e dell'INAIL

E-mail Stampa PDF

Contro l'ennesimo scippo di salari e diritti FP CGIL, UILPA e FIALP CISAL convocano Assemblee Regionali o Provinciali in preparazione del grande presidio nazionale delle lavoratrici e dei lavoratori INPS e INAIL davanti al Parlamento nella giornata in cui andrà in discussione il Ddl di stabilità. La mobilitazione fin qui messa in campo da Cgil Uil e Cisal ha prodotto una serie di emendamenti presentati nelle varie Commissioni che tendono ad eliminare il riferimento all'art.18 presente nell'art. 4 del Ddl, e spinto i vertici dell'Amministrazione a sostenere presso i Ministeri del Lavoro e dell'Economia l'inopportunità di ulteriori tagli alla spesa corrente degli Istituti. Noi non ci fermeremo fino a quando non avremo la certezza che nessun risparmio venga fatto pesare - ancora una volta – sulle spalle dei lavoratori. In Sicilia l’assemblea si terrà per l’intera giornata di Lunedì 12 novembre e si svolgerà a Palermo dalle ore 11,00 presso la sala conferenze del Centro Don Orione in Via Pacinotti n. 49

SARANNO PRESENTI ALL’INIZIATIVA DIRIGENTI E SEGRETARI NAZIONALI DELLE ORGANIZZAZIONI SINDACALI

 

SCIOPERO DIPENDENTI UFFICI GIUDIZIARI.

E-mail Stampa PDF

Palermo, 4 febbraio 2010. La Sicilia aderisce domani, 5 febbraio, allo sciopero nazionale dei dipendenti degli uffici giudiziari. Lo sciopero, che durerà tutta la giornata, è indetto da Fp Cgil insieme a Uil Pa, Flp ed Rdb. Sit-in di protesta si terranno davanti ai tribunali di Palermo, Catania (nonostante la festa della patrona S. Agata), Messina, Trapani e Sciacca; mentre sono previsti volantinaggi davanti ai trinunali di Siracusa, Ragusa e Caltanissetta.“Le ragioni dello sciopero sono numerose – dice Caterina Tusa componente della segreteria regionale di Fp Cgil – Si va dai tagli ormai non più sostenibili al mancato riconoscimento dell'impegno e della professionalità dei lavoratori.

  • «
  •  Inizio 
  •  Prec. 
  •  1 
  •  2 
  •  Succ. 
  •  Fine 
  • »

Pagina 1 di 2